Scacchi al Liceo Levi Civita in tempo di coronavirus

Scacchi al Liceo Levi Civita in tempo di coronavirus

A colloquio con il Prof. Marco Carrera

Il Liceo Levi Civita è una delle scuole romane con cui la Scuola Popolare collabora da più tempo. Il lockdown non ha impedito di andare avanti con gli scacchi. Ne abbiamo parlato con il Prof. Marco Carrera

Professor Carrera, ci illustra brevemente le attività di scacchi che ha avviato la sua scuola?

Buon giorno. L’attività di scacchi è stata avviata negli anni passati dal nostro ex Prof Rubeo Vincenzo, ora pensionato, ed ereditata con entusiasmo da noi docenti di scienze motorie dell’istituto Levi Civita di Roma. Di fatti in questi anni il dipartimento di scienze motorie della scuola si è impegnato nel favorire la collaborazione con la Scuola popolare di scacchi, sita nelle vicinanze della nostra istituzione scolastica. A tal fine l’istituto ha partecipato a diversi tornei sia a livello scolastico regionale che a livello interregionale, ottenendo sempre dei risultati di rilievo. Le classi coinvolte in questa attività sono state 33 su 37 lasciando libertà di scelta alle classi quinte; la partecipazione degli alunni, di età compresa tra i 13 ed i 18 anni, è stata buona e crescente con un aumento quest’anno di diverse unità.

Read more

Scacchi a scuola. Riflessioni sull’analisi euristica del gioco e le sue ricadute didattiche

a cura di Tullio Aebischer

Fonte: P. Ciancarini, Storia delle macchine per giocare a Scacchi

Nonostante la sua complessità, il gioco degli Scacchi affascina ancora oggi la mente dell’Uomo disvelandogli ogni giorno segreti e sottoponendogli sfide che, se accettate, non portano che a un miglioramento e a una più profonda conoscenza di sé stesso.
La strategia negli Scacchi è al centro del presente lavoro poiché è un aspetto che permette di studiare le procedure astratte che usano gli esseri umani quando prendono decisioni.

Read more

Gli scacchi come esperienza formativa a scuola

a cura di Chiara Colucci

Liceo Scientifico Tullio Levi Civita. Torneo scolastico, 4 febbraio 2020

Non è nuova l’affermazione che le scuole siano il punto di partenza per costruire il futuro della società. Non occorre neppure ribadire quanto sia importante promuovere ed incoraggiare le iniziative educative nelle stesse. Presenterò pertanto un esempio virtuoso a questo proposito: il torneo di scacchi al liceo scientifico Tullio Levi Civita, che si è tenuto il 4 di questo mese.

Read more

Corso di scacchi al Liceo Scientifico Nomentano

Hai mai desiderato conoscere i segreti del “Nobil Giuoco” che risale alla notte dei tempi?

Ora ne hai l’opportunità frequentando i nostri corsi presso il Liceo Scientifico Nomentano, in via della Bufalotta 225. Tutti i venerdì, dalle ore 15.00 alle 17.00.

Puoi iscriverti al corso per principianti, che si articola in cicli di 10 lezioni settimanali al costo complessivo di 60 € + costo della tessera della Federazione Scacchistica Italiana (10 €)

Scoprirai uno “Sport della Mente” (disciplina CONI) meraviglioso, conoscerai altri ragazzi appassionati del gioco da tavolo più diffuso al mondo.

Per informazioni ed iscrizioni contattare il prof. Fanelli – 3206783418 – fanelli.g@tin.it

Dmitrij Kollars vince il 4° International Chess Festival “Roma Città Aperta”

Si è chiuso a Roma il IV festival Internazionale di Scacchi Roma Città Aperta organizzato dalla Scuola Popolare di Scacchi (già organizzatrice delle prime tre edizioni) e quest’anno anche dall’Accademia Scacchistica Romana in occasione del suo duecentesimo compleanno (auguri!). Dalla sua nascita, nel 2016, il Festival Roma Città Aperta è il più importante torneo del Lazio, l’unico con norme in palio. Quest’anno edizione da record per numero di partecipanti, ben 208 divisi nei due tornei Master e Open, e per livello tecnico, con ben 14 GM presenti nel Master.

Articolo pubblicato sul blog www.unoscacchista.com
Video realizzato da Ludwig Rettore

Classifica finale Torneo Master

http://vesus.org/results/master-4deg-international-chess-festival-roma-cittagrave-apertabicentenario-accademia-scacchistica-romana/

Classifica finale Torneo Open

http://vesus.org/results/open-secondario-4deg-international-chess-festival-roma-cittagrave-apertabicentenario-accademia-scacchistica-romana/standing/

Premiazioni

Read more
COSTITUITA IN ITALIA LA RETE EUROPEA PER GLI SCACCHI A SCUOLA

COSTITUITA IN ITALIA LA RETE EUROPEA PER GLI SCACCHI A SCUOLA

Alla conclusione del Progetto europeo “Black and White” si è costituita la rete europea degli scacchi a scuola con l’obiettivo di promuovere l’insegnamento degli scacchi come materia curricolare all’interno delle scuole primarie europee (ISCED 1). A questo primo appuntamento di costituzione, in Sardegna dal 14 al 16 novembre 2019, hanno collaborato 4 organizzazioni europee: il C.S.E.N. per l’Italia; la Federazione degli scacchi per la Catalogna (Spagna), l’Accademia sport e pedagogia per la Lettonia, ed un dipartimento del Centro Sociale Paraolimpico per il Portogallo.

La Rete intende valorizzare il ruolo dei docenti nelle scuole primarie nell’uso degli scacchi come strumento pedagogico. A tal fine è stato definito un modello di attività, presentato nell’occasione e scaricabile gratuitamente dal sito internet del progetto, e pubblicato in un libro al quale hanno collaborato nella realizzazione gli enti promotori.

“Questa è una prima tappa raggiunta” ha dichiarato il responsabile C.S.E.N. Progetti, Andrea Bruni, “abbiamo già in mente un ulteriore progetto per allargare la rete europea e confrontarci con le numerose realtà che già operano con lo stesso nostro fine pedagogico nelle scuole dell’Europa”.

Un primo riconoscimento è giunto dalla conferenza internazionale di Londra che ha invitato Andrea Bruni ha presentare la proposta della rete sia nella Commissione Educativa ECU sia nel workshop in programma il 30 novembre 2019.

La Scuola Popolare di Scacchi condivide l’impostazione del lavoro e dell’idea degli scacchi come strumento pedagogico nelle scuole ed ha avviato una collaborazione strutturata con il C.S.E.N. per contribuire con la propria esperienza alla realizzazione di quello che ancora oggi appare come un sogno: la definizione degli scacchi come strumento di crescita pedagogica delle giovani generazioni.